C’era una volta il cannolo!

Oggi piove e per me che sono metereopatica è un dramma soprattutto dopo le belle giornate passate, così mi sono messa in cucina a giocare con i colori e li è nata l’idea di un cannolo scomposto che però rimane solo un’idea eh! In realtà ha i colori del Cannolo2018-10-21 11.58.46.png, mi ricorda tanto la Sicilia ma è un piatto salato, composto da pepereno giallo, fave, pomodorini verdi e gialli, basilico, timo, fiori eduli e una freschissima ricotta di capra e vi assicuro che può essere un ottimo sostituto al posto di un dessert per chi non ama i dolci ma vuole ugualmente chiudere un pasto con allegria!

1 Peperone giallo saltato in padella da ridurre in crema

fave qb

basilico timo da mescolare alla ricotta di capra a piacere e poi impiattare con fantasia!

 

Annunci

Rifiorire!🌸

2018-10-21 11.58.18
Nell’orto madre natura sta compiendo la sua magia, le piante da frutto si riempiono di fiori delicati dai colori confetto, le fragole fanno capolino tra il verde e il cespuglio di salvia che è uno dei miei aromi preferiti è esploso in una fioritura copiosa e inebriante come ogni anno.
E si, non ho saputo resistere quindi ne ho fatta una tempura di foglie e fiori dorata e croccante da gustare qui in terrazza! Dovreste sentirne il profumo💙 .

100 gr di farina 00

50 foglie di salvia belle grandicelle

sal fino qb

200ml di birra fredda

olio di semi di girasole

Lavare e pulire le foglie di salvia e ascigarle nel frattempo unire la farina con la birra mescolare con una frusta fino ad ottenere un impasto senza grumi, regolare di sale a vostro piacere e intingete le foglie nella pastella e immergerle direttamente nell’olio a temperatura pochi pezzi alla volta fino a che saranno dorate, togliere dall’olio con una schiumarola e lasciare asciugare su un foglio di carta assorbente, salare e servire calde!

Italia India andata e ritorno!

Italia India andata e ritorno! 🐘
L’India è un paese in cui ho vissuto e che mi è entrato subito nel cuore, inutile dirvi che è una terra piena di fascino e contraddizioni di mistero e profumi, questi ultimi oltre agli incensi sono quelli delle sue spezie dalle mille varietà sapori e colori. Oggi ho fatto incontrare gli spaghetti, basilico e pomodoro simboli della nostra bella Italia con il Cumino, lo zenzero il tamarindo e un pizzico di peperoncino. Volete sapere una cosa? Ne è uscito un piatto saporito equilibrato e che porta il pensiero oltre oceano!

Magic India!

IMG_20180508_133602_923

D’oro giada bordeaux si tinge il mondo”💎

Recita così una delle mie canzoni preferite dei C.S.I Consorzio suonatori indipendenti qualcuno di voi li ama quanto me? Le atmosfere dellle loro canzoni, il significato dei testi, la poesia e la spietatezza del loro modo di raccontare mi emoziona da sempre, mi fa riflettere e viaggiare verso est. Amo Ferretti in particolare sin dai CCCP nel mio lettore non manca mai e nemmeno nella mia collezione di vinili. Il suo modo di cantare ed esprimersi riecheggia dentro me come un mantra. Comunque proprio ‘Vicini’ questo è il titolo della canzone oggi mi ha ispirata per la realizzazione di questo piatto di linguine @dececco_pasta alla curcuma condite con tre salse a base di barbabietola rese diverse e saporite da #taleggio e #gorgonzola di @mauriformaggi garanzia di qualità e gusto!IMG_20180427_143712_664 (1)

Tropical time!

 
La Thailandia è un paese in cui ho viaggiato per tre mesi senza sosta, tre mesi di isole di lussureggianti colline, giungla, spiagge incontaminate fuori dalle rotte turistiche, perchè va detto per quanto bella, per quanto la natura sia sfacciata e meravigliosa e la sua gente pacifica certi luoghi sono stati davvero deturpati in nome dei confort che una certa fascia di turisti esigono di trovare anche su un’isola semi deserta. Uno dei ricordi più belli di quando ero in viaggio erano le soste nei chioschetti lungo la strada dove servivano ogni sorta di zuppetta con noodles, con pollo o con curry in mille varianti. Che delizie! Non se ne trovava mai una identica all’altra, ogni volta una novità, ogni volta un’esplosione di nuovi sapore per le mie papille gustative.Oggi piove, e stando in casa mi sono messa a riordinare nel cassetto le foto di alcuni viaggi tra cui quelle della Thailandia e la cosa più semplice è stata mettermi ai fornelli e creare una zuppetta, con un brodino simile a quelli che trovavo lungo la strada ma non avendo noodles in casa ne carne ne ho fatta una versione italianizzata e vegetariana. Ecco quindi una bella zuppetta calda e speziata, piccante al punto giusto e confortante quando fuori fa freddo e la pioggia cade insistente ma tanto a te non interessa perchè i ricordi di quei luoghi ti scaldano il cuore!
Zuppetta di curcuma, curry, peperonicino, semi di papavero @naturasi_italia,
peperoncino, fagiolini al burro, taccole, pomodorini confit,indivia riccia, certosa fresca @galbanichees e i simpatici@piccolinibarilla #Barilla.

 

IMG_20180502_145803_800

IMG_20180501_141411_575

Voglia d’estate!

Oggi mi sono svegliata con la voglia di essere al mare ma non mi immagino su un lettino a prendere il sole tutt’altro, la mia mente mi porta tra i vicoli di questo paesino greco tra le case candide dove quando il sole è allo zenit non si sentono rumori come se tutto tacesse per far si che il mio passaggio si lieve, quasi onirico e mentre cammino scalza e nella mano destra stringo una borsa in paglia con la sinistra mi sistemo un fiore di bougainville viola tra i capelli raccolti in uno chignon a scoprire la nuca e mentre le mie gambe dorate e  disegnate dal sale perchè l’acqua del mare è evaporata sotto ai raggi del sole sento tuonare al di là del vetro della mia stanza e mi accorgo che sta di nuovo incominciando a piovere e che tra poco dovrò dedicarmi al bucato. Oh! Che Amarezza. Però prima di correre dalla lavatrice mi gusto questa insalata di riso Venere Gallo con pomodori confit, fave, carote, zucca, edamame, cipolla, funghi, zucchine, basilico, salvia, salsa al curry e pesto di zucchine.

Per le vacanze bisognerà aspettare ancora un po’ di tempo!

Polpetta a chi?

IMG_20180430_124601_753

Essere definita una polpetta per una donna non è certo il massimo, ammettiamolo! Perchè siamo portati a pensare che quella forma sferica non sia definibile sexy, eppure le polpette che siano di carne, al sugo, in umido, fritte, al forno, di verdura, di pane, o di quel che si voglia sono amate da tutti, quindi dovremmo rivalutare la definizione di polpetta e apprezzarne invece il vero significato: siamo tutte bone!

Io amo le polpette, soprattutto quelle di legumi o verdure, quindi oggi mi sono messa hai fornelli anzi al forno per cucinarle per i miei ospiti  e volendo dargli un po di colore è nato questo antipasto composto da una bella polpetta di segale, peperone giallo e curcuma spezia che amo per la sua adattabilità alle verdure e per il suo raggiante colore, e per accompagnare la sua croccantezza dato che la cottura è stata al forno ad alta temperatura per breve tempo ho fatto una salsa di zucchine alla griglia,  pomodori verdi confit e cubi di zucchine saltate. I miei ospiti hanno apprezzato la leggerezza del piatto per poi proseguire con il primo..che vi svelerò domani!

Segale

peperone giallo

uovo

curcuma

sale e pepe qb

zucchine

pomodorini verdi